Il blog di Antonio Tombolini

La vera faccia del mondiale

L

Commenta

Rispondi a Antonio Tombolini Cancella risposta

  • Bene, Tombolini, ti piaciono i furbi? Quelli che prendono per il sedere la gente… Bravo, bene, bis… Sei il classico italiota.
    Mix cosi max

  • Questa volta sto´con il Tombo. Non perché ma per chi: uscite un attimo dalle patri frontiere e vedete che i francesi – anche la destra nazionalista!! – i danesi, i tedeschi, gli inglesi che di casini ne hanno quanti e piu´di noi, i loro simboli nazionali se li tengono cari. Anche quando sanno o hanno ragione di pensare che li prendono per il sedere (in altre parti detto: culo). Nella antica Roma
    si tributava il trionfo anche al condottiero che aveva perso bene. Da noi non solo e´scomparsa la giusta valutazione della “noble failure”, del bravo secondo ma addirittura ci sentiamo presi per los fondellos (il culo di cui sopra) da gente che, faccia piu´o meno simpatica , il mondo in questo momento ci invidia.
    Vedi un pó come siamo complessi, noi come popolo.
    Ma andiamo un po´avanti nel discorso: se Cannavaro ha goduto dei lacchezzi che Moggi organizzava, in qualche modo pagherá. Ma perché deve essere sminuito quello che ha fatto come atleta nei Mondiali testé terminati ? vogliamo tenere separato il grano dal loglio ? o e´piu´comodo pensare che
    tante é tutto loglio, che tutti rubano, che tutti si dopano ?
    E che giovamento porta al singolo ed alla collettivitá pensare in tal modo ?
    che fors’ ancora stiamo appresso all ‘andreottismo del che a pensare male é peccato ma spesso volta ci si azzecca ? o siamo usciti dalle nubi della guerra fredda e della cortina di ferro e quindi é piu´bello dire che a pensare bene
    spesso si sbaglia ma che goduria quando ci si azzecca ??
    “Ninsó”, come direbbe il Tombo.

  • cannavaro santo subito.
    e dire che per me la palla rotonda ha una forma sbagliata (meglio ovale). ma stavolta, finalmente, sono riuscito ad emozionarmi per l’italia del calcio. sarà, ma mi è sembrato davvero che stavolta giocassero col cuore.
    crepa berlusca, forza italia.

  • Abbiamo vinto dopo 24 anni un mondiale, un evento che aspettavamo da tanto, da troppo. Io per esempio avevo 5 anni, e non ricordo niente dell’82. Ma si è perso nell’86, ’90, ’94, ’98, 2002. E tutti ad aspettare la Rivincita.
    Bene. Consummatum est.
    L’ultimo spenga la luce.

  • prima di spegnere la luce, diciamolo: Cannavaro (che prima dei mondiali non sapevo neppure chi fosse) è, in questo momento, l’uomo più bello del mondo.

  • L’Italia ha vinto (anche) grazie ad un rigore regalato contro l’Australia ed uno negato alla Francia (di cui NESSUNO ha parlato).

  • Alla faccia di tutti quelli che hanno sempre da criticare, a quelli che non hanno tifato Italia, a quelli che non si sentono Italiani (però prendono una busta paga da 19.000.000 euro).Mettete il culo nell’acqua fredda.

  • Cari signori,
    Il Mondiale è arrivato dopo e, in un gesto di grande moralità ed esempio per tutto il paese e per il mondo cosidetto civile, dovevamo stare a casa, punto e a capo. Altro che Olio e Grano: qui sappiamo bene dove sta l’Olio e dove sta il Grano.
    Chi trova poi la “prosa in Gattuso, be’, non ho parole. E se poi gli altri hanno i loro casini, questi casini non erano emersi prima del Mondiale e non erano in sede sportiva.
    Siamo ancora a quel punto l’Italia è fatta…, ma fatta, fatta… Ora anche gli Italiani lo son del tutto.

  • Certo che c’e’ anche la faccia di Materazzi con cui fare i conti.
    Se e’ vero che ha rivolto a Zidane un insulto dal contenuto razzista sono d’accordo con Cossiga:
    ”Abbiamo vinto il Campionato del mondo grazie all’insulto razzista ”sporco arabo” lanciato da un cosiddetto eroe del Campionato mondiale all’indirizzo di un giocatore di razza araba che ha reagito certo in modo sportivamente censurabile ma da uomo d’onore’.
    Secondo Cossiga Materazzi avrebbe insultato Zidane con queste parole:
    ‘tua sorella e’ una puttana, sporco arabo e terrorista’.

  • Oh, ma mai una volta che ci vada bene qualcosa! Cazzo, vinciamo un campionato del mondo e bisogna trovare da dire anche in questo caso. Uno tira una testata addosso ad un altro (a gioco fermo, tra l’altro) e lo si definisce uomo d’onore? Ma stiamo scherzando? Materazzi può aver detto qualunque cosa, ma quel gesto è ingiustificabile, ed espellere Zidane era sacrosanto, anche se, ovviamente, questo gesto non deve offuscare la maestosità di un grande campione come Zidane. Poi perchè avremmo vinto il campionato del mondo grazie ad un insulto razzista? Per 110 minuti Zidane ha giocato e non ha segnato un goal, tranne il rigore molto fortunato e dubbio, quindi chi mi dice che rimanendo 10 minuti in più sul campo sarebbe cambiata la storia? Per caso Trezeguet non avrebbe tirato il calcio di rigore se Zidane non fosse stato espulso? A me pare proprio una solita cossigata.
    Poi mi chiedo un’altra cosa, ma a De Rossi, cosa avrà mai detto Mc Bride per farsi tirare una gomitata in faccia? Io non ho sentito nessuno chiamare De Rossi uomo d’onore, anche se magari le sue “buone” ragioni ce le aveva.

  • Che in campo ci si insulti è quasi normale nel calcio, che poi la metà degli italiani chiacchera e a calcio non ha mai giocato è quasi normale anche quello. Zidane uomo d’onore non mi pare proprio, ancheperchè aveva già fatto di queste cose e non è il “sporco arabo” che cambia le cose. Poi a questo “L’Italia ha vinto (anche) grazie ad un rigore regalato contro l’Australia ed uno negato alla Francia (di cui NESSUNO ha parlato).scritto da Roberto Anderlini il 11.07.06 17:05 non rispondo perchè i pazzi parlano da soli.
    E cmq Cannavaro ha sempre giocato così, senza aiuto di Moggi…ad eccezione dell’annata nell’Inter, ma quella si sa è tutt’altra storia, vedrete che fine farà Grosso.
    Saluti.

  • > non rispondo perchè i pazzi parlano da soli.
    Io, invece, preferisco non rispondere ai maleducati che offendono.
    In ogni caso, meglio pazzo che maleducato.

  • Roberto Anderlini, vorrei solo dirti: “chi se ne frega se il rigore assegnato all’Italia c’era o meno e se vi è stato un rigore negato alla Francia, l’importante è che la nostra nazionale abbia vinto”! Non credi?
    Temo che le critiche di Mirko e di altri stai proprio a cercartele!
    Dinnanzi a tanta euforia tu che fai: “vorrei ricordarvi che l’Italia ha vinto grazie a un rigore regalato…”!
    Non capisci che il tuo ricordo è totalmente fuori posto?
    In questi casi occorre solo essere contenti e festeggiare, altro che insinuare!!!
    Forza Cannavaro, forza Italia!

Il blog di Antonio Tombolini

Antonio Tombolini

Get in touch