Il blog di Antonio Tombolini

Fassino e il Monsignore, ovvero: dell'ipocrisia

F

E’ la solita politica dei più sinistri della sinistra ufficiale: si fa credere al popolo che si è su posizioni progressiste e d’avanguardia, e si mercanteggia in privato con le alte sfere un atteggiamento prudente.

E’ quel che sta facendo Fassino sui referendum abrogativi della legge sulla procreazione assistita: manda avanti i soliti utili idioti, singole personalità, come vengono definite, che aderiscono ai referendum, ma i DS, come partito, non prendono una posizione ufficiale. Anzi: nei giorni scorsi Fassino ha incontrato monsignor Betori, segretario generale della CEI, per rassicurare le gerarchie ecclesiastiche: che stiano tranquilli, l’impegno dei DS sui referendum sarà contenuto. Che meraviglia, eh?
Naturalmente c’è chi a sinistra risponde che in fondo ciò che conta è l’impegno militante dei singoli per il referendum. Io rispondo balle/a>! Senza l’appoggio ufficiale del partito la raccolta delle firme verrà fatta in maniera controllata e contenuta, ovvero insufficiente.

  • Fini, l’AC e le due Chiese
    Sulle polemiche e sull’opportunit� di invitare Gianfranco Fini al pellegrinaggio dell’Azione Cattolica a Loreto sta montando la polemica, innescata anche da un “furbo” corsivo di Famiglia Cristiana. Da “esperto” del campo, io direi che sta evidenziando…

Il blog di Antonio Tombolini