Il blog di Antonio Tombolini

Gianpaolo Paglia rocks!

G

Alì!

Quella che vedete qui sopra è la bellissima etichetta con cui Gianpaolo – il vignaiolo più cool d’Italia, secondo me – annuncia il nuovo vino di Poggio Argentiera, Alì, un intrigante blend fifty-fifty di uve Sirah e Alicante.
La notizia è già succosa in sé, ma lo è ancora di più per quel che aggiunge Gianpaolo alla notizia:
L’etichetta l’ho fatta ieri, è solo una bozza. Se qualcuno ha voglia di dirmi la sua e mi da qualche consiglio per migliorarla gliene sarò grato. Anzi, per tutti i quelli che mi danno un consiglio buono che verrà utilizzato metto in palio 6 bottiglie di Alì non appena escono dalla cantina.

Hey, sei bottiglie gratis, mica scherzi! Solo per i consiglio buoni, quelli cioè che Gianpaolo accetterà e metterà in pratica. Io il mio l’ho già scritto nei suoi commenti, e sono sicuro di essermi guadagnato le mie sei bottiglie: lunga vita ad Alì!

Add comment

  • Egregi signori,
    non sono daccordo sulla qualità di questa etichetta, di un vino che si presenta in un mercato un pochino rigido e che non è sempre ben disposto alle new entry almeno che non sia in grado di stupire: non discuto affatto la qualità in sé per sé del vino stesso, ma al colpo d’occhio l’etichetta non mi colpisce.
    I motivi, sempre a mio modesto parere, sono i seguenti:
    1. la scelta del colore, nero, non si addice molto ad una etichetta almeno che non la si componga con l’aggiunta dell’oro o dell’argento.
    2. il lettering non lascia intuire la qualità del vino in questione
    3. visto che è un fifty/fifty lo si dovrebbe notare a colpo d’occhio, magari in trasparenza e grande
    4. di norma per realizzare la grafica di un’etichetta bisogna conoscere i processi di lavorazione della stessa per non correre il rischio di incappare in un errore di progettazione.
    5. In fine credo che lavorando su linee fini si possa ottenere un completamento della stessa senza renderla pesante alla vista.
    Con questo mi auguro di non aver offeso nessuno e il mio consiglio è un consiglio prettamente neutro.
    Cordiali saluti ed in bocca al lupo.
    P.S.: fatemi sapere!!

Il blog di Antonio Tombolini