Il blog di Antonio Tombolini

Amare Rilke

A

Rainer Maria RilkeSì, certo, I quaderni di Malte Laurids Brigge, e Il libro d’ore, e certo, I Sonetti ad Orfeo, e le Elegie Duinesi. Ma di Rainer Maria Rilke prendetevi questo libriccino del 1904, Le storie del buon Dio: da rimanere a bocca aperta. E’ l’unico scrittore che abbia saputo scrivere del Dio dei cristiani (e dunque anche della Madonna, di Gesù, dello Spirito Santo perfino) con la stessa leggerezza, la stessa divertita ironia, la stessa familiarità, lo stesso naturale amore che a Dio sanno riservare gli scrittori ebrei.

Add comment

Il blog di Antonio Tombolini