Il blog di Antonio Tombolini

iTunes hackerato, ai ripari!

i

Intanto andate a cambiare la vostra password iTunes da questa pagina qui, che poi magari ne parliamo con calma.

Add comment

  • Come volevasi dimostrare, iTunes non è stato hackerato. Se poi gli utenti si ostinano a mettere password semplici …. In fondo basterebbe sapere il nome della mamma di Tombolini per rubargli il suo account Gmail …. 🙂

  • Daniele, l’hai già fatto? :O
    Comunque diciamo una cosa sulle password semplici: mi sembra un po’ una mistificazione (e qui non è questione di Apple, ma anche di tutti gli altri). Sei tu che vendi a governare la sintassi delle password, e contemporaneamente a dirmi che se quando mi registro vengo accettato poi lì dentro, da te, è tutto sicuro. La sicurezza è una password complicata? Bene, che Apple mi costringa a inserirne una complicata. Ma la verità è che Apple non lo vuole, perché poi ad ogni acquisto quella password devo reinserirla, e dunque acquisterei molto meno. Quindi per favore non ribaltiamo le responsabilità: iTunes è stato violato, sono stati prelevati soldi da carte di credito di terzi, punto. Dire che è colpa di chi è stato derubato è curioso, mi ricorda quelli che se la prendevano con la minigonna indossata dalla ragazza violentata.

  • Veramente Apple non ha confermato che si tratti di phishing… non si sa nulla (ma dai…) sulle cause. La portata del fenomeno è parsa comunque relativamente vasta (app misteriose che scalano le top 50). Se fosse stato semplice phishing perché consigliare a tutti gli utenti iTunes di cambiare password?
    Inoltre il nuovo “sistema Apple” è qualcosa di diverso da un semplice OS: si tratta di un sistema di _pagamento_ e _certificazione_. Non ha solo le problematiche di produce software, ha e avrà sempre di più le stesse problematiche di offre servizi finanziari.

Il blog di Antonio Tombolini