Il blog di Antonio Tombolini

L'Avventuroso Simplicissimus, finalmente

L




Perché Simplicissimus Book Farm si chiama così?
Perché a vent’anni mi capitò di leggere un romanzo strepitoso, L’Avventuroso Simplicissimus, di Hans Jakob Christoffel von Grimmelshausen: un vero e proprio bestseller di scala europea. E mi piacque e mi ci ritrovai così tanto che da allora lo usai come nom de plume per gli articoletti che scrivevo qua e là, e poi come nome del mio blog (since 2002) e poi per la mia azienda.
Perché mi ci sento così affine? Perché Simplicissimus è un personaggio picaresco il cui nome, ben tradotto in italiano, dovrebbe essere reso con Sempliciotto. Ecco, io sono fatto così, un sempliciotto, come lui.
Abbiamo deciso di pubblicare finalmente la versione ebook della prima splendida edizione italiana, con traduzione di Angelo Treves (1929). Con una illuminante prefazione di Alessandro Zignani.

1 comment

  • No, per nulla.Il comunicato satmpa me lo ha mandato l’agenzia che cura la Hasbro (e quindi, la stessa che mi ha mandato le Nerf). Da quel comunicato satmpa, m’e8 venuto uno spunto per una riflessione e per questo pezzo. Ci vuole una certa malizia per vedere un intento pubblicitario nei toni di questo pezzo.Ma se vogliamo seguire la tua logica, facciamolo pure.Quindi, quando le agenzie satmpa mi invitano a vedere qualche anteprima cinematografica e io vado a vedere il loro film e poi lo stronco sul blog che sto facendo? Pubblicite0 anche il quel caso?Allora ogni recensione che ti capita di leggere e8, in realte0, pubblicite0.

Il blog di Antonio Tombolini